Un'amaca per pisolini sotto la scrivania

Schnap è un'amaca portatile che risolve il problema dell'impossibilità di cedere ai momenti improvvisi di stanchezza

WhatsApp Share

Vi è mai capitato di essere lontani da casa, magari bloccati a studiare in una biblioteca oppure in ufficio, con la sola sedia e una scrivania, e sentire una stanchezza improvvisa, di quelle che «Mi appoggio un attimo, cinque minuti e poi mi riprendo»? Succede a tutti di essere assonnati e di non avere un posto in cui stendersi. 

Per questo lo studente di college Aqil Raharjo ha inventato l'amaca portatile Schnap, un'amaca che si può montare sotto la scrivania, garantendo qualche minuto di riposo dopo una giornata frenetica.

Raharjo è studente al secondo anno di Progettazione Grafica all'Università OCAD dell'Ontario: ha iniziato a pensare a questa idea quando ha notato che la gran parte dei suoi compagni di corso rimaneva sempre al Campus, anche durante la notte, per lavorare ai propri progetti. La stanchezza che inevitabilmente arrivava a colpire questi ragazzi, veniva smaltita sulle sedie, con la testa appoggiata sulle scrivanie o in altre strane posizioni poco consone al riposo: e questa cosa non va assolutamente bene, né per la qualità del sonno né per la distensione dei muscoli.

Così Aqil Raharjo ha progettato «Schnap. A nap in a snap»: un sacchetto di tela che contiene l'amaca, due morsetti a vite e due protettori per il tavolo che impediscono ai morsetti di rovinare le scrivanie su cui vengono attaccati – le estremità dell'amaca si annodano sui morsetti in modo che essa possa essere facilmente posizionata sotto una scrivania. Inoltre, il sacchetto di tela è reversibile e può essere usato anche come cuscino, nel caso di pisolini all'aria aperta, magari al chiaro di luna, visto che è possibile aumentarne la morbidezza riempendolo con maglioni o felpe.

Il pisolino perfetto quanto deve durare? Proviamo a dare una risposta.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy