'Salvate il pianeta, basta lavare i jeans', a dirlo l'amministratore delegato della Levi's

Quanto spesso dobbiamo lavare i nostri jeans? L'a.d. di Levi's ne indossa un paio che non ha mai lavato...

WhatsApp Share

Chip Bergh, l'amministratore delegato della nota firma di jeans, propone di non lavare i famosi capi. O di limitare al massimo la lavatrice. È lui stesso a dare il 'buon' esempio.

Inoltre Levi's, attraverso la sussidiaria Dockers, sta mettendo a punto il jeans sostenibile 'in tutti i sensi' quindi non solo ambientale, ma anche socialmente ed economicamente. L'amministratore invita i veri amanti del jeans a lavarli con parsimonia: alla conferenza 'Fortune Brainstorm Green' ha detto che i jeans che stava vestendo e che possedeva da un anno non avevano ancora visto la lavatrice. Ha suggerito di usare una spugna, quando serve, o di spazzolarli.

Infatti, come ha spiegato, riguardo al consumo di acqua di un paio di jeans, la metà è impiegata nelle produzione e l'altra metà nei lavaggi che si compiono durante la vita del pantalone.

Inoltre ha marcato la differenza tra la moda 'usa e getta' di marchi come H&M e Zara e quelli 'slow fashion' come Levi's, vantandosi di dar vita a prodotti che durano, come il paio di Levi's di 135 anni fa che conservano negli archivi della ditta.

 a.po

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy