La pedalata innovativa “StepRide” vince il contest PhD+

Il progetto che rivoluziona il movimento della pedalata si aggiudica il 1°premio, 2°premio un robot in grado di controllare le infestazioni del tappeto urbano

WhatsApp Share

23 Marzo 2018

Il movimento della pedalata non sarà più rotatorio, ma a “step”, per non caricare gli arti inferiori e raggiungere una maggiore efficienza: questa la proposta, corredata da prototipo in legno, che prende il nome StepRide, che ha permesso agli studenti di Ingegneria energetica Giulio Santi e Federico Cinquini di ricevere il premio dell’Innovation Center di Intesa San Paolo destinato alle migliori idee di impresa e start up sviluppate al PhD+, il corso dell’Università di Pisa che insegna a pensare innovativo e a trasformare le idee in impresa.

Il secondo premio, invece, è stato assegnato a “Netralmec” e riguarda la realizzazione di un robot per il controllo delle infestanti sui tappeti erbosi e il verde urbano tramite un database con i parametri delle piante e mediante l’utilizzo di reti neuronali. A ritirarlo Nigel Fioretti, Alessio Forconi e Sofia Daini.
“Netralmec” non è in grado solo di rilevare le piante, ma anche rimuoverle meccanicamente con una trivella e un secondo utensile.

La giuria era composta da Marco Raugi, prorettore alla ricerca applicata, Leonardo Bertini, delegato alle spin off e brevetti, Andrea di Benedetto, presidente del Polo tecnologico di Navacchio, Francesco Giacchetti del Coordinamento Territoriale Prodotti e Segmenti Specialista per l’Innovazione di Intesa San Paolo e Federico Davini di A11-Venture capitalist. Con l’edizione 2018 del Phd+ sono stati inoltre lanciati due contest, il contest #TerrediPisa, ADV Game 2018, promosso dalla Camera di Commercio di Pisa, e “Idea progettuale per la Città”, promossa da Pisamo.