Rinnovabili: una centrale a biomassa da riqualificazione area dismessa

Dalla riqualificazione dell’ex area Rockwool Italia nasce una centrale a biomassa vegetale

WhatsApp Share

 

Parte il progetto Renovo Bioenergy: avviato il cantiere per la realizzazione della centrale termoelettrica alimentata a biomassa vegetale. Si concretizza, quindi, il primo passo per l'insediamento nell'area ex  Rockwool del primo bio distretto in Italia.

Il progetto della Renovo Bioenergy prevede la riconversione produttiva del sito dismesso nel 2009 da Rockwool Italia, con la realizzazione di una centrale cogenerativa (energia elettrica e termica) della potenza di 1 MWe e 4 Mwt che sarà alimentata da biomassa vergine a filiera corta,  proveniente cioè dalla manutenzione dei boschi del Sulcis Iglesiente e da scarti e sottoprodotti dell'agricoltura e della filiera  agroindustriale del territorio.

 

La centrale a biomasse andrà a produrre energia per alimentare per la produzione di materiali isolanti in fibra di legno per  bioedilizia, ottenuti dalla lavorazione di legname vergine raccolto attraverso la manutenzione boschiva, che entrerà in attività in un'altra porzione del sito.

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy