USA in festa: un milione di installazioni solari

Un grande traguardo per gli Stati Uniti che viene festeggiato col fine di sensibilizzare sempre di più le persone e le istituzioni al tema

WhatsApp Share

Ovviamente, non è possibile stabilire una data esatta: il giorno specifico in cui gli Stati Uniti potranno dire di aver appena installato l'impianto solare numero 1.000.000 è difficile da individuare ma, secondo la Solar Energy Industries Association (la SEIA) è il motore che traina l'industria solare in America), il Paese è lì lì per raggiungere l'obiettivo o forse l'ha appena superato. Insomma: ci siamo. 

Per questo, l'organizzazione ha previsto di festeggiare il traguardo proprio in questi giorni, con un approccio che ha una triplice utilità: innanzitutto, una sensibilizzazione politica, in secondo luogo un grande supporto alla spinta sociale nei riguardi di questa industria e poi un evento che si terrà nel prossimo futuro. È una battaglia questa che, come ogni battaglia ha bisogno del sostegno di tutti: tutti i gruppi dello spettro politico, tutti i cittadini che possono dare il loro appoggio, tutti gli scienziati che inventano sempre nuove tecnologie, tutti coloro che possono dare una mano alle applicazione sviluppate.

Secondo la SEIA, ci sono voluti ben 40 anni per arrivare a un milione di installazioni ma ce ne vorranno solo due per arrivare a due milioni. Una crescita davvero fenomenale, che racconta e riconosce come la fonte solare abbia segnato una grande strada.

Una delle idee che sono state lanciate per festeggiare questo numero così importante è quella di avere un tweet per ogni impianto solare, quindi è stato lanciato l'hashtag #MillionSolarStrong, per far sì che le persone possano contribuire a celebrare questa crescita, a pubblicizzarla e a raccontare l'incredibile crescita che l'industria solare ha vissuto, diventando una parte davvero importante del quadro energetico degli Stati Uniti d'America.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy