In Italia si consuma sempre meno gas naturale

A causa della crisi, della concorrenza delle rinnovabili e delle temperature piu’ miti, in Italia si consuma sempre meno gas naturale

WhatsApp Share

 

In Italia vi è sempre meno bisogno di gas naturale. A testimoniarlo sono i consumi dell’anno appena passato: secondo le elaborazioni della 'Staffetta Quotidiana' sui dati di Snam Rete Gas, nel 2013 il nostro Paese ha consumato solo 69,5 miliardi di mc, un valore perfino, e non di poco, inferiore ai 70,5 mld mc del 2002. Il calo sul 2012 è stato del 6,4% (l'anno scorso ci si era fermati al 4,1%) mentre quello sul 2011 è del 10,2%. La flessione è certamente dovuta alla crisi e alla concorrenza sempre più grande delle rinnovabili. Ma è vero anche che nel 2013 l’autunno e l’inizio dell’inverno non sono stati poi così freddi.

 

Ad un’analisi più attente si evidenzia come la flessione più pronunciata della domanda di gas naturale si registra nella produzione termoelettrica: 20,61 mld mc, in calo del 16,5% sul 2012 e addirittura del 25,7% sul 2011. Segue l'industria, che nei 12 mesi cede lo 0,8% a 13,15 mld mc (-2,9% sul 2011). Chiude invece ai livelli del 2012 il comparto civile: 33,88 mld mc, con una flessione dello 0,1% sul 2012 e un aumento dello 0,5% sul 2011.

gc