Ecco perché il futuro è delle energie rinnovabili: 5 punti chiave per capire la rivoluzione verde

Il rapporto «Getting to 100» racconta cosa avvicina aziende, città, persone e stati all'energia pulita 

WhatsApp Share

Secondo un rapporto curato da Clean Edge, è crescente il numero delle risorse che vengono allocate per puntare al raggiungimento di percentuali di energie rinnovabili del 50, del 75 o addirittura del 100%: la relazione, che si chiama «Getting to 100», è stata commissionata dall'azienda SolarCity e tratta delle motivazioni che stanno maggiormente guidando la transizione verso livelli più alti di consumo di energia verde.

Eccole, di seguito:

1. Aumento dei Net Zero Energy Buildings (edifici con un consumo annuale di energia primaria uguale o inferiore alla produzione energetica ottenuta in loco con le energie rinnovabili) e dei dispositivi Smart Connected. 

Il rapporto annuncia che nei prossimi anni questi settori cresceranno moltissimo, portando l'efficienza energetica a rinascere. Per esempio, nel caso della bioedilizia, l'Unione Europea ha ordinato che tutti i nuovi edifici devono raggiungere uno stato energetico il più possibile vicino allo zero (quelli pubblici entro la fine del 2018, gli altri entro la fine del 2020).

2. Accessibilità all'energia e disponibilità di stoccaggio

Le innovazioni tecnologie delle batterie e le economie di scala hanno permesso l'abbassamento dei prezzi al punto che le imprese, i servizi pubblici, i governi e anche alcuni privati hanno iniziato a poterselo permettere. Accoppiato con le risorse rinnovabili, lo stoccaggio di energia fornisce una risoluzione conveniente per vincere la sfida di immettere tali risorse nella rete elettrica.

3. Aumento degli impianti rinnovabili in scala industriale

Nessuna percentuale può essere raggiunta senza impianti con un numero significativo di megawatt – in questo caso si parla di energia eolica, risorse solari e idroelettriche, mix energetici e gas naturale. 

4. Stato molto redditizio della generazione distribuita dell'energia solare

La proliferazione di questo tipo di produzione decentralizzata, localizzata in più punti delle aree geografiche invece che concentrata nelle grandi centrali, è uno dei punti chiave per il raggiungimento degli obiettivi ed è stato possibile grazie al calo dei prezzi dei pannelli solari.

5. Una rete elettrica intelligente ed elastica

Un sistema distributivo decentrato che possa legare insieme tutte le possibilità offerte e appena raccontate: dalla generazione su scala industriale a quella distribuita, dallo stoccaggio di energia agli edifici ad alta efficienza. Una rete decentralizzata e reattiva, che consenta flussi bidirezionali di energia.