Rinnovabili coprono 40% del fabbisogno massimo

Le energie rinnovabili hanno coperto per ben il 40% il picco del fabbisogno energetico estivo

WhatsApp Share

 

Rinnovabili sempre meglio. Quest'anno il momento della massima richiesta elettrica si e' verificato il 7 luglio alle 16.00. E' in quel giorno che si è verificato il picco di fabbisogno: l'energia necessaria per il raffrescamento tramite ventilatori e soprattutto condizionatori e' stata di 54.300 Megawatt di potenza, coperti per circa il 40% da fonti rinnovabili (eolico, fotovoltaico, idroelettrico, geotermico, biomasse). A darne notizia è Terna: '56.883 megawatt: è il nuovo record assoluto dei consumi di elettricità in Italia, rilevato ieri da Terna alle ore 16.00.

Il valore, registrato in una giornata con temperature massime mediamente più alte di oltre 5 gradi rispetto allo stesso periodo del 2014, è superiore di 61 megawatt rispetto al precedente record assoluto del 17 dicembre 2007 (56.822 MW) e di 5.333 megawatt a confronto con la punta di domanda del 2014 (51.550 MW, 12 giugno), un dato pari a oltre 2,5 volte il consumo di una grande città come Roma'.

'Al momento della punta massima, il fabbisogno nazionale è stato coperto da una produzione da fonte rinnovabile prossima al 40%. Il sistema elettrico nazionale, grazie agli investimenti realizzati per lo sviluppo della rete e all’innovazione tecnologica ha risposto in modo efficace anche in quest’occasione, confermando la piena integrazione e la gestione in sicurezza delle energie rinnovabili che vengono immesse in rete in modo variabile e intermittente.'

 

gc