Stop al nucleare: irruzione di Greenpeace a Fessenheim

Stop al rischio nucleare in Europa: irruzione spettacolare di una cinquantina di militanti di Greenpeace nel sito nucleare di Fessenheim, in Francia

WhatsApp Share

 

Basta nuclerare: è questo quello che ha chiesto Greenpeace in una irruzione spettacolare di una cinquantina di militanti dell’associazione nel sito nucleare di Fessenheim, la centrale più vecchia di Francia, situata all'estremo est del Paese, vicino alle frontiere tedesca e svizzera, per denunciare la mancanza di sicurezza.

 

‘Il governo sta lavorando a misure supplementari per la protezione dei siti nucleari’, ribatte in una nota il ministero dell'Ecologia, ricordando che Fessenheim smetterà di funzionare nel 2016, come già annunciato in precedenza dal presidente Francois Hollande.

I militanti di Greenpeace sono arrivati su un furgone intorno alle 6 del mattino nei pressi della centrale e hanno scavalcato le griglie di protezione con l'aiuto di scale, riuscendo a fissare sulla cupola di uno dei due reattori uno striscione con la scritta ‘Stop Risking Europe’.

gc 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy