Il Parco natura viva riapre e celebra l’anno della biodiversità locale

 

Inizia l'anno all'insegna della biodiversità locale al Parco natura viva

WhatsApp Share

Il Parco naturale di Bussolengo (Verona) soffia sulle 47 candeline e il 4 marzo inaugura la nuova stagione presentando 15 progetti di conservazione delle specie minacciate di estinzione. E il 2016 sarà anche l’anno della biodiversità locale.

‘Ci lanciamo con grande entusiasmo nella campagna europea promossa dall’Eaza (Associazione europea degli zoo) ‘Let it grow - Return of the natives’ (Lasciamoli crescere – Il ritorno delle specie native) che per il prossimo biennio pone al centro dell’attenzione il tema della scomparsa delle specie autoctone’, annuncia Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva. 

  • C’è in programma di ‘riportare a casa’ sui Carpazi Meridionali, Giasone ed Atena, i due fratelli di Bisonte europeo nati al Parco da mamma Lavinia. 
  • E poi cinque Ibis eremita saranno rilasciati in Andalusia, dove già vive una colonia stanziale.
  • Si attende anche l’annuale rilascio di un Grifone al Lago di Cornino (UD) che però dipenderà dalla salute del pulcino che schiuderà l’uovo già deposto all’inizio di questo mese.
  • In programma anche il primo step del progetto di reintroduzione in natura per le Testuggini europee. Le analisi genetiche potranno determinare quali esemplari potranno essere rilasciati. 
  • Grande attesa anche per la coppia di Linci europee che, nel caso in cui dovesse avere dei cuccioli, saranno destinati a ripopolare la loro area di origine.

‘Si tratta di aderire fattivamente ad una campagna quanto mai coerente con il dramma del nostro tempo: anche la Commissione europea ha recentemente riconosciuto che il 77% degli habitat europei non gode di un buono stato di conservazione della biodiversità e l’Italia non fa eccezione. Solo per citarne alcuni, i grifoni rischiano di scomparire dall’arco alpino, le tartarughe marine vengono tratte in salvo a centinaia, intrappolate in alcuni sistemi di pesca del Mediterraneo, mentre un po’ più ad Est i Bisonti europei sono estinti in molte zone d’Europa. La scomparsa di questi animali, già classificati a rischio estinzione, determinerebbe l’alterazione irreversibile dei processi naturali, da cui dipendiamo anche noi’.

Ecco gli eventi organizzati per celebrare la riapertura del parco:

Sabato 6 marzo: Festa della Donna, “Il risveglio della natura”
L’apertura del Parco è nel segno del rosa: festeggiamo insieme le donne durante il primo fine settimana della stagione, con uno sguardo alla rappresentazione simbolica della flora. Grandi o piccole, oggi al parco le donne entreranno gratuitamente e riceveranno un buono sconto del 20% da utilizzare nello shop del Parco “Bazar Natura”! Diamo il benvenuto alla primavera, celebrando il risveglio della natura con attività e laboratori che catturano gli elementi naturali per portare a casa un po’ DI magia! (La promzione è valida anche per martedì 8 marzo)

Sabato e domenica 12 e 13 marzo: Keeper per un giorno delle bertucce
Il pomeriggio del sabato prepareremo con il pubblico gli arricchimenti, speciali giochi-merenda pensati per stimolare gli  animali a manifestare i loro comportamenti naturali e finalizzati a garantire il loro benessere psico-fisico. Inoltre, la domenica dedicheremo l’intera giornata per parlare dei progetti di conservazione di questi primati africani. 

Sabato 19 marzo: Keeper per un giorno dei Tamarini e Festa del papà
In questa giornata speciale tutti i papà entreranno al Parco gratuitamente (a fronte di un bambino pagante il biglietto di ingresso) e riceveranno un buono sconto del 20% da utilizzare nello shop del Parco “Bazar Natura”! Prepareremo con il pubblico gli arricchimenti per i tamarini e scopriremo perché i maschi di questa specie sono degli ottimi papà!

Domenica 20 marzo: Festeggiamo la Giornata internazionale delle foreste
Un nuovo albero per il Parco: tutti insieme lo piantiamo e affidiamo alle sue fronde i nostri più dolci pensieri e festeggiamo in anticipo la giornata internazionale delle foreste del 21 marzo! 

Domenica 27 marzo e lunedì 29: Speciale attività di Pasqua e Pasquetta
Caccia alle uova nel Parco! Segui le indicazioni, trova gli indizi, risolvi i rompicapi e segui le tracce di alcuni animali per arrivare in fretta alla meta! Cosa avrà combinato il coniglietto...?

Il Costa Rica, per tutelare la biodiversità, ha vietato la caccia.

*Nella foto Cesare Avesani Zaborra con il presidente della Fondazione Rewilding Europe