Contro il Global Warming servirebbero 600 milioni di auto elettriche. Ora sono 2

Vediamo dove l'auto elettrica prende piede, anche se a livello globale la crescita è ancora limitata

WhatsApp Share

Il numero di auto elettriche in circolazione è aumentato negli ultimi anni, ma non sono ancora un fenomeno di massima. 

Eppure per contenere il riscaldamento globale sarebbe un’ottima soluzione affidarsi alla mobilità elettrica, diminuendo così l’utilizzo di combustibili fossili.

State pensando di passare all'elettrica: stanno uscendo modelli molto interessanti, ma rimangono alcune perplessità. Vediamo i pro e i contro dell’auto elettrica.

Per restare entro un aumento di 2 gradi centigradi serviranno entro il 2040 oltre 600 milioni di auto elettriche in circolazione nel mondo, oggi soltanto a quota 2 milioni. Lo spiega l’ultima edizione dell'International Energy Agency (IEA) Global EV Outlook, basandosi sullo studio Energy Technology Perspectives, sottolineando che uno dei punti critici è la scarsa diffusione della trazione elettrica nel trasporto merci, attualmente allo 0,2% tra i veicoli leggeri.

Al momento nel mondo il 40% dei veicoli elettrici immatricolati è in Cina; il gigante asiatico punta sull’elettricità anche per le due ruote, con 200 milioni di scooter elettrici in circolazione. A livello percentuale i paesi che vedono girare più veicoli elettrici sul totale dei veicoli immatricolati sono Norvegia (29% nel 2016), Olanda (6,4%) e Svezia (3,4%).

La mobilità elettrica al momento si concentra nelle aree metropolitane. Ad esempio lo studio cita quattro città americane - Los Angeles, Seattle, San Francisco e Portland - che hanno intrapreso una politica di acquisti 'elettrici' per le proprie flotte, ad esempio auto della Polizia, ma anche mezzi per il trasporto dei rifiuti o per la pulizia delle strade.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy