Latina, il sindaco viaggia in auto elettrica. Primo caso in Italia

E' il primo sindaco d'Italia a viaggiare su un'auto di servizio completamente elettrica, Giovanni Di Giorgi, primo cittadino di Latina intende dare il buon esempio ai suoi concittadini e si sta muovendo concretamente per realizzare le infrastrutture necessarie alla mobilità elettrica nella sua città

WhatsApp Share

E’ una Citroen C-Zero, contrassegnata dal logo con la torre del Municipio, la scritta Comune di Latina e una frase scelta ad hoc, l’auto scelta dal presidente della commissione Mobilita’ del Consiglio regionale del Lazio, Giovanni Di Giorgi, che, come sindaco di Latina, ha voluto dotarsi per i suoi spostamenti in citta’ di una vettura elettrica. ’Una scelta - si legge in una nota - in perfetta linea con la sua politica di mobilita’ sostenibile, con cui ha bruciato i tempi. Di Giorgi e’, infatti, il primo sindaco italiano che pensando al rinnovamento del parco macchine del Comune, ha preferito alla obsoleta mobilita’ delle auto blu, un veicolo che per lui rappresentera’ lo stile del muoversi del futuro’.

L’auto, acquistata dall’amministrazione comunale con un leasing previsto per 36 mesi e consegnata al primo cittadino lo scorso lunedi’ in piazza del Popolo a Latina, e’, infatti, in grado di competere con le attuali sfide ambientali: zero litri di carburante, zero emissioni Co2, zero inquinamento acustico. Dispone di un’autonomia di 120 chilometri e si ricarica in 6-7 ore collegandola a una semplice presa domestica da 220 Volt-16 Ampere, quanto un normale frigorifero. Un tempo di ricarica che si riduce a 30 minuti utilizzando, invece, un morsetto specifico con corrente monosfera da 125 Ampere.

"Voglio dare il buon esempio - ha dichiarato Di Giorgi - avviando cosi’ un percorso finalizzato a ridurre il piu’ possibile l’inquinamento in citta’ dove il principio della mobilita’ sostenibile sia molto sviluppato. Inoltre la mia scelta ha lo scopo di coinvolgere tutti gli attori presenti nel territorio comunale, a partire dai colleghi fino ad arrivare ai singoli cittadini per cambiare le abitudini e avere, in un lasso di tempo ragionevole, un reale ed efficace impatto sull’ambiente".

"Per incentivare i cittadini ad acquistare auto elettriche - ha proseguito il sindaco - stiamo pensando ad una serie di benefit come per esempio realizzare dei parcheggi dedicati esclusivamente a questa tipologia di auto, offrire il servizio di ricarica, almeno per un periodo di sperimentazione, per poi pensare ad una card personalizzata per i proprietari dei veicoli. Progetti che intendiamo e speriamo di realizzare nel breve periodo, ai quali ne seguiranno di piu’ ampli come la possibilita’ di dotare le colonnine per le ricariche di impianti fotovoltaici per chiudere ’ecologicamente’ il ciclo - ha concluso - il tutto magari utilizzando finanziamenti statali".

Per la sua strategia di mobilita’ sostenibile, Giovanni Di Giorgi potrebbe avvalersi di strutture di ricerca scientifica qualificata e all’avanguardia come il polo d’eccellenza di Cisterna Pomos (Polo Mobilita’ Sostenibile) che potrebbe fornire un supporto scientifico e propositivo per ampliare la rete e i servizi di mobilita’ sostenibile dell’uomo. (fonte: adnkronos.it)