Speciale Auto Ecologica / 5 progetti per 1000 stazioni di ricarica per auto elettriche

L'Autorità per l'energia elettrica ed il gas ha selezionato cinque progetti, ai quali assegnare agevolazioni per la realizzazione e la sperimentazione di sistemi di ricarica pubblici, e per la diffusione dei dati ottenuti. Oltre venti i comuni interessati, tra nord, centro e sud

WhatsApp Share

Sono cinque i progetti piloti selezionati dall’Autorità per l’Energia elettrica ed il gas, che permetteranno di realizzare stazioni di ricarica pubblica, in alcuni casi anche rapida, per veicoli elettrici.

Oltre un migliaio di colonnine di ricarica verranno realizzate in un nove regioni del Nord, Centro e Sud per effetto delle agevolazioni previste dall’Autorità per l’energia a sostegno della sperimentazione di sistemi di ricarica pubblici e della diffusione dei risultati ottenuti.

I progetti consentiranno di realizzare colonnine di ricarica in alcune grandi città come Roma, Milano, Napoli, Bari, Catania, Genova, Bologna, Perugia, in svariati comuni dell’Emilia Romagna e della Lombardia e presso diversi supermercati della grande distribuzione.

Le agevolazioni sono state assegnate a cinque progetti-pilota selezionati fra quelli presentati e prevedono un contributo fino a tutto il 2015 per ogni singolo punto di ricarica. L’Autorità ha anche previsto un meccanismo di protezione per i clienti finali, ai quali - oltre al costo dell’elettricità prelevata- non potrà essere richiesta una tariffa per i costi di rete e delle infrastrutture di ricarica superiore ad un limite massimo.

I progetti ammessi alle agevolazioni riguardano tre possibili soluzioni operative: il modello distributore, il modello service provider in esclusiva ed il modello service provider in concorrenza. Per il primo modello è stato selezionato il progetto di Enel Distribuzione-Hera per 310 colonnine (operative entro il 2013) a Pisa, Bari, Genova, Perugia, in diversi comuni dell’Emilia Romagna e dell’hinterland di Milano.