Solar Impulse 2: al via la tappa più impegnativa

Sta per prendere il via la tappa più impegnativa per Solar Impulse 2 e i suoi piloti: dovrà volare per 5 giorni e 5 notti consecutivi

WhatsApp Share

 

Fino ad esso nessun problema, il Solar Impulse 2, l'aereo a energia solare che punta a fare il giro del mondo senza una goccia di carburante, ha affrontato tranquillamente tutte le sue tappe, ma quella più difficile arriva ora. André Borschberg, uno dei due piloti coinvolti nella missione, dovrà volare per 5 giorni e 5 notti consecutivi per percorrere 8.172 km, dalle Hawaii alla città di Nanchino, nella Cina Orientale. Borschberg, 62 anni, dovrà pilotare il monoposto per 120 ore consecutive, a fronte delle 20 ore che sono finora la massima durata di volo registrata nelle tappe precedenti.

 

Il Solar Impulse 2 dovrà sorvolare tutto l'oceano Pacifico: la partenza è prevista per il 9 maggio, ma potrebbe essere procrastinata in base alle condizioni meteo.

‘È la tappa più impegnativa, nel senso che non abbiamo mai sorvolato l'oceano’, ha detto Borschberg in un'intervista a Usa Today. ‘Ci sono anche altri punti interrogativi, legati al tipo di aereo e anche al pilota: sarò in grado di essere sempre vigile per questa tappa? Saprò mantenere la mia energia al giusto livello, e il mio spirito, e la mia mente, per portare questo aereo alle Hawaii?’.

Durante il volo il pilota svizzero potrà fare una serie di sonnellini di 20 minuti al massimo, dopo di che sarà svegliato dal lampeggiare dei suoi occhiali, mentre dei bracciali vibreranno ai cambiamenti d'altitudine.

gc