Servono 40 miliardi per rilanciare il trasporto pubblico italiano

L'Italia è in ritardo sul trasporto pubblico rispetto ai partner europei, servirebbero investimenti massicci per mettersi alla pari

WhatsApp Share

Il sistema del trasporto pubblico del nostro paese avrebbe bisogno per lo meno di un investimento di 40 miliardi di euro per mettersi alla pari con gli standard europei secondo uno studio della società di consulenza inglese AlixPartners.

Con 20 miliardi potremmo sviluppare le infrastrutture, aggiungendone altri 9,5 potremmo adeguare il parco mezzi agli standard europei e con 10 sviluppare la mobilità urbana nel verso della sostenibilità, ad esempio puntando sull'elettrico, sul bike sharing, sul car-sharing e sul car pooling. 

Se i grandi investimento tardano e se il malaffare compromette le grandi opere, possiamo appunto iniziare a condividere i mezzi: la sharing economy è infatti in continua crescita ed è un modello che può rendere la vita nelle città più piacevole e semplice per tutti.

a.po

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy