Ferrovie cambia i biglietti, e prova a combattere l’evasione

Nuove regole per chi si sposta in treno: niente più biglietti chilometrici

WhatsApp Share

 

Addio biglietti chilometrici. A partire dal 1 gennaio 2016  i biglietti forniranno dati su destinazione di partenza e arrivo e saranno utilizzabili in un dato arco di tempo. A emettere i nuovi tagliandi la rete di vendita delle Fs, con i terminali di Lis Lottomatica, Sisal, tabaccai e agenzie di viaggio, oltre alle biglietterie di stazione, le self service, e i canali digitali. Le nuove regole serviranno a tenere monitorata la domanda del trasporto pubblico, oltre a provare a dare un freno all’evasione o all’elusione.

I biglietti chilometrici saranno ancora venduti fino ad esaurimento scorte,  con data limite il 31 marzo 2016. Chi ha già acquistato diversi biglietti può utilizzarli entro e non oltre il 30 giugno.

 

Per chi compra sul sito o sull’app di Trenitalia, il biglietto non deve comunque essere stampato (buone notizie per l’ambiente).

gc 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy