Chi rispetta l'ambiente? L'identikit dell'uomo sostenibile

Donna o uomo? Diplomato o laureato? Ricco o povero? Quali sono le caratteristiche dell'identikit del promotore ambientale? Scopriamole insieme. Infografica

WhatsApp Share

 

Qualche bottiglia gettata nel contenitore giusto e qualche lattina destinata al riciclo. Due o tre prodotti biologici nel carrello della spesa e staccare la spina del televisore, di tanto in tanto. Basta poco perché tutti ci definiamo 'green' e 'rispettosi dell'ambiente'. Ma non è proprio così. 

Tranquilli, non vi vogliamo fare la morale, ma presentarvi il vero identikit di chi rispetta l'ambiente ed è promotore della sostenibilità. Ad aiutarci in questo arduo compito c'è la ricerca Green Monitor 2014 (luglio-settembre), dell’istituto di ricerca Ce&Co, edita da Ecoseven.net, un’inchiesta campionaria  annuale, con aggiornamento semestrale, che coinvolge un campione di 1.000 persone, tra i 18 e i 65 anni.

Più donne e meno uomini, più diplomati e meno laureati, più 35enni che 20enni, più poveri e meno ricchi: come scoprirete nell'infografica che segue, che riporta le precise percentuali, l'identikit del promotore ambientale è 'femminile' e fortunatamente non si basa né sull'istruzione, né sulla condizione socio-economica. Vogliamo però precisare che questi tratti sono stati definiti su un 20% di persone, su tutti gli intervistati, che sono possono essere definiti attivisti ( non solo politici) e impegnati nell'insegnamento del rispetto dell'ambiente anche a scuola e in famiglia.

 gc