Blue Economy: bambù per case ecosostenibili

Il bambù come materiale per l’edilizia: vantaggi e potenzialità dell’impiego

WhatsApp Share

 

Case sostenibili, imitando la resistenza del bambù. L’idea è di Shigeru Ban, che ha imitato la struttura e la resistenza della pianta , per dare vita a case sostenibili con della carta riciclata. Sfruttando i rifiuti, Ban ha realizzato una struttura in carta per il padiglione giapponese del Wordl Expo 2000, che si è tenuto ad Hannover.  Con la cellulosa sarà possibile realizzare rifugi e case per vittime di disastri o per Paesi in via di sviluppo.

C’è chi ha invece preferito non imitare, ma sfruttare direttamente la pianta. Il bambù, grazie alla sua composizione, si può rivelare un ottimo materiale per la realizzazione di case ecosostenibili: ‘per resistenza e durata nel tempo può essere paragonato all’acciaio e al cemento armato; è però molto meno costoso, si rinnova rapidamente ed è neutro dal punto di vista del bilancio del carbonio’, si legge nel libro di Gunter Pauli, Blue Economy.  Il bambù, infatti, è abbondante nei climi tropicali e lo sfruttamento di questo per l’edilizia potrebbe condurre alla riforestazione di aree tropicali compromesse. Quest’ultima cosa fa sì che si ‘ridurrbbe l’erosione dei suole e migliorerebbe la capacità dei terreni di trattenere l’acqua’.

Impiegare il bambù per l’edilizia potrebbe portare un potenziale occupazionale di 10.000.000 nuovi posti di lavoro.

 

gc