La stella più lontana mai vista

Gli astronomi individuano una stella a 9 miliardi di anni luce di distanza dalla Terra

WhatsApp Share

Grazie a un evento cosmico causale, gli scienziati sono riusciti a vedere una stella che altrimenti sarebbe rimasta sconosciuta a causa della grandissima distanza che la divide dalla Terra – ben 9 miliardi di anni luce.

Un articolo pubblicato sulla rivista «Nature Astronomy» racconta la scoperta di questa stella, denominata MACS J1149 Lensed Star 1 o, più semplicemnte, Icarus. Tutto è stato possibile grazie a un particolare evento, chiamato anello di Einstein, che ha generato la deformazione della luce proveniente dalla stella in modo che la si potesse individuare: quello che è successo è che il passaggio di un oggetto di grandi dimensioni ha piegato lo spaziotempo generando una lente gravitazionale che si è allineata con la stella e con l'osservatore dando modo alla luce della stella di mostrarsi.

L'autore principale dello studio stava guardando le immagini di una supernova registrate dal telescopio spaziale Hubble della Nasa quando si è accorto di questa luce intensa che mostrava che molto lontano un oggetto era stato ingrandito grazie all'ammasso galattico. Così è stata scoperta Icarus, una stella di tipo B – ovvero, come spesso viene chiamata a causa del colore che irradia, un supergigante blu –, una stella più calda, più massiccia e più luminosa del nostro sole – eppure, se non fosse stato per il fenomeno cosmico di ingrandimento non saremmo comunque riusciti a vederla.

Questa scoperta, oltre a segnare l'evento davvero incredibile di aver individuato per la prima volta una stella così lontana, segna anche il primato di aver individuato una stella singola e stabile.

Gli astronomi hanno detto che l'evento potrebbe ripetersi, offrendogli l'opportunità di vedere Icarus qualche altra volta nei prossimi anni.