Correre fa bene alle ginocchia

Lo rivelano recenti studi scientifici

WhatsApp Share

Un nuovo studio scientifico cambia le carte in tavola: la corsa non distrugge le ginocchia. Al contrario, correre fa bene, purché siate sani e non abbiate già avuto un infortunio che abbia interessato le gambe.

Per questa ricerca, gli studiosi hanno reclutato partecipanti sani di età inferiore a 30 anni e hanno chiesto loro di correre o rimanere seduti per 30 minuti. Dopo queste attività, hanno raccolto i campioni di sangue dalle ginocchia, per individuare le cellule associate all'infiammazione, le stesse che partecipano allo sviluppo dell'artrite.

Dopo aver analizzato i campioni, i risultati hanno rivelato che le ginocchia dei corridori mostravano livelli molto più bassi di cellule infiammatorie e marker dell'artrite. Al contrario, i campioni di fluido di chi era rimasto seduto per 30 minuti suggerivano che in futuro il “rischio artite” poteva essere realistico.

L'effetto della corsa sulle ginocchia può essere paragonato agli effetti degli esercizi con i pesi. Gli studi hanno dimostrato che il sollevamento pesi aumenta sia la massa muscolare che quella ossea, rafforzandole nel tempo. Per tenersi in forma non occorre però iscriversi in palestra: basta allenarsi a casa, con attenzione e costanza.