Il cancro al rene nelle donne e la forma fisica

Il grasso addominale riduce la possibilità delle donne di superare il cancro al rene, ma non quella degli uomini

WhatsApp Share

Secondo una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista «Radiology», il grasso sul ventre è un problema molto grande se si sta cercando di superare un tumore al rene e si è di sesso femminile perché potrebbero diminuire le chance di guarigione; invece, se si è uomini, non è un problema visto che non esiste una correlazione. 

Lo studio ha analizzato la situazione di 77 donne e 145 uomini con un cancro del rene: la metà delle donne con elevate quantità di grasso sul ventre è morta entro 3 anni e mezzo dalla diagnosi, mentre oltre la metà delle donne con una bassa quantità di grasso sul ventre era ancora in vita dopo 10 anni.

Non avendo trovato alcun collegamento tra la sopravvivenza al cancro e il grasso sulla pancia degli uomini, i ricercatori della Washington University School of Medicine in St. Louis hanno concluso che il cancro del rene si sviluppa e progredisce in modo diverso negli uomini e nelle donne.

È molto interessante il fatto di iniziare a studiare il sesso come una variabile importante nel cancro poiché gli uomini e le donne hanno diversi metabolismi e chiaramente, quindi, un tumore crescerà in maniera diversa nei due organismi. Questo vuol dire che non solo è diverso il modo in cui viene trasportato il grasso, ma anche come le cellule usano il glucosio, gli acidi grassi e altri nutrienti; per questo si finisce per avere una condizione – ovvero l'eccesso di peso – che provoca due diverse reazioni per quanto riguarda le probabilità di sopravvivenza di un paziente a una malattia.

Questa connessione tra il grasso addominale femminile e le diminuite possibilità di superare il cancro al rene non dimostra una relazione di causa-effetto, ma indica una linea di ricerca che potrebbe portare a modi migliori per trattare le donne con questa patologia.