Lo smartphone che lancia l'allarme ictus e l'allarme infarto

Samsung sta sviluppando delle tecnologie per misurare le nostre funzioni biologiche e analizzarle via smartphone

WhatsApp Share

Lo ha messo in cantiere Samsung Electronics: si tratta di un caschetto che possiamo indossare e che lancia l'allarme se siamo a rischio ictus. Si basa sul monitoraggio delle onde cerebrali via smartphone. L'idea ha suscitato qualche perplessità tra i neurologi, ma l'azienda coreana è pronta a scommetterci.

Il prototipo, chiamato Early Detection Sensor & Algorithm Package (EDSAP) e registra, attraverso il caschetto, gli impulsi elettrici trasformandoli in algoritmi. Ciò permette di osservare le onde cerebrali su uno smartphone, su un tablet o un pc. In questo modo, secondo i ricercatori, è possibile segnalare tutte le irregolarità, ricorrendo eventualmente al medico tempestivamente.

L'algoritmo sarebbe in grado di individuare la probabilità di ictus in 60 secondi. 

I ricercatori non puntano ad utilizzare un gadget, ma uno strumento di alta precisione. I sensori, infatti, sono di una sorta di caucciù specificamente realizzato che ha un'elevata capacità come conduttore. 

Il prototipo somiglia ad un casco, ma i sensori potranno essere montati, in futuro, anche su forcine, cuffie, occhiali o altro.

La stessa idea, secondo il team di sviluppo, potrà essere applicata anche al cuore: ciò sarebbe utile per prevenire l'infarto.

Tra gli altri recenti progetti che mescolano medicina e tecnologia c'è la pelle artificiale che 'sente' come quella vera.

a.po

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy