Lo smartwatch può identificare i problemi di cuore, lo spiega un nuovo studio

Grazie a un nuovo algoritmo, l'orologio hi-tech terrà il cuore sotto controllo

WhatsApp Share

La nuova frontiera per l’elettronica di consumo è legata alla salute: già molte app si “preoccupano” a vario grado della nostra salute, ma alcuni dispositivi che sono fisicamente a contatto con il nostro corpo possono controllare sempre più da vicino il nostro stato.

L’Apple Watch, ad esempio, grazie a un particolare algoritmo riesce a riconoscere la fibrillazione atriale, una patologia cardiaca che porta a irregolarità nel battito. L’accuratezza sarebbe al 97%, come ha spiegato uno studio presentato alla conferenza della Heart Rhythm Society. Significa che lo smartwatch non può formulare diagnosi, ma per il “primo screening” è uno strumento utile.

Lo studio, come riporta l’Ansa, è stato condotto dalla University of California di San Francisco insieme alla start up che ha prodotto Cardiogram, una delle app associate al dispositivo. Oltre 6mila utilizzatori sono stati reclutati per lo studio, 200 dei quali avevano una diagnosi di fibrillazione atriale. Proprio le differenze nelle misurazioni tra i due gruppi sono state usate per 'insegnare' allo smartwatch a riconoscere i segni della malattia.

E senza smartwatch? Ecco come capire il pericolo infarto con un mese d'anticipo.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy