Osteoporosi: la prevenzione a tavola

Cosa portare a tavola per combattere l'osteoporosi? Meno proteine e più Sole... ma non solo

WhatsApp Share

 

Lo abbiamo detto spesso: la prevenzione parte dalla tavola. Anche nel caso dell'osteoporosi, malattia che in Italia colpisce circa 5 milioni di persone, per l'80% donne in menopausa. Prevenire è d'obbligo e lo ricorda anche il Ministero della Salute nell'opuscolo "Aiuta le tue ossa! A tavola, con attività fisica e sole", realizzato nell'ambito della Campagna sulla corretta nutrizione avviata in occasione di Expo 2015.

Cosa portare quindi a tavola, contro l'osteoporosi? Più calcio: latte, formaggi e yogurt, ma anche tofu, pesce azzurro, calamari, gamberi, frutta secca, legumi, spremuta d'arancia e, anche se in forma meno assimilabile, molte verdure verdi. E fate attenzione, anche, ad 'adottare anche accorgimenti per assimilarlo meglio': non abbinate al formaggio i cibi ricchi di ossalati (spinaci, pomodori, uva, caffè, tè) e niente alcool. Anche il sodio in eccesso, contenuto in insaccati, dadi da brodo e alimenti in scatola, fa aumentare la perdita di calcio con l'urina. Portate anche meno proteine e alimenti integrali ricchi di fibre.

Oltre al calcio, non trascuriamo 'attività fisica, che tiene in allenamento i muscoli diminuendo i rischi di cadute, e la vitamina D, in questo periodo (soprattutto) assimilabile anche grazie al Sole.

 

 

gc