Quali sono le vitamine utili in caso di depressione?

Dalle natura alcuni suggerimenti per “aiutare” il nostro umore

WhatsApp Share

Il cervello non può funzionare bene se non ha le sostanze nutritive essenziali. La carenza vitaminica, infatti, può renderci stanchi, ostacolando il processo di guarigione.

Le vitamine del gruppo B, per esempio, sono fondamentali: aiutano ad affrontare lo stress e a mantenere alto l'umore. Tra l'altro, alcuni studi hanno dimostrato che le persone affette da depressione hanno bassi livelli ematici di alcune vitamine del gruppo B, elementi fondamentali per rallentare anche il declino mentale e l'invecchiamento cerebrale.

La vitamina B6, nota anche come piridossina, è necessaria al corpo per creare serotonina: i recettori della serotonina influenzano vari processi biologici e neurologici, come l'aggressività, l'ansia, l'appetito, l'apprendimento, la memoria, e l'umore.

Gli studi hanno anche dimostrato che bassi livelli di vitamina B6 sono legati alla depressione e all'infiammazione cronica, compresa l'infiammazione del cervello che alcuni esperti ritengono sia una delle cause della depressione. Rintracciamo la vitamina B6 nei ceci, negli spinaci, nelle patate dolci, nell'avocado, nel pesce e nel pollame.

La vitamina B9, o acido folico, può influenzare i recettori della serotonina del cervello in modo positivo e migliora anche gli effetti di alcuni antidepressivi.

Infine, la vitamina B12 è utile in caso di confusione e perdita di memoria.

Per quanto riguarda la vitamina C, altri studi hanno dimostrato che blocca il rilascio di cortisolo, un ormone dello stress che aumenta la vulnerabilità psicologica. I ricercatori hanno dimostrato che le persone che assumevano questa vitamina riportavano un miglioramento dell'umore in meno di una settimana.

Gli alimenti che contengono naturalmente vitamina C sono: agrumi, kiwi, ananas, bacche, mango, papaia, le verdure crocifere, verdure a foglia verde, pomodori e peperoni.

Anche la vitamina D è fondamentale per il nostro organismo: studi condotti su più di 30.000 persone hanno mostrato un chiaro legame tra carenza di vitamina D e depressione. Sfortunatamente, la carenza di questa vitamina è fin troppo comune, il che potrebbe aiutare a spiegare il malessere che provano molti oggi.