Sos: allarme declino per le piante medicinali

Tanti sono i medicinali, naturali e non, che si basano sulle piante selvatiche medicinali, ma queste sono in declino

WhatsApp Share

 

Sos piante medicinali. Un allarme non di poco conto: un terzo delle piante medicinali europee è in declino, incluse specie ultranote come l'arnica e l'erica. A dirlo è la prima lista rossa dell'Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn) sulle 400 principali specie autoctone fra piante vascolari, alberi, piante acquatiche e epifite, che occupano una vasta gamma di habitat.

Quali sono le piante medicinali a rischio? La più conosciuto è l'arnica (Arnica montana), ma presto potremmo rimpiangere anche l'erba di San Giovanni (Hypericum perforatum), il rosmarino (Rosmarinus officinalis) e l'erica comune (Calluna vulgaris). Fortunatamente, il rischio reale di estinzione è ancora basso: solo il 2,4% di queste piante rischia la scomparsa, ma gli scienziati raccomandano di non significa abbassare la guardia.

 

'Quasi la metà dei nostri farmaci prescritti dal medico impiega sostanze naturali delle piante', afferma il commissario europeo all'ambiente, Karmenu Vella. 'Il loro valore economico è chiaro, dobbiamo chiaramente tutelare questo capitale naturale', spiega Vella.

gc