Un semplice esame per diagnosticare il diabete

Una nuova ricerca suggerisce che un singolo esame del sangue potrebbe diagnosticare il diabete di tipo 2, facendo risparmiare tempo e soldi

WhatsApp Share

La notizia che viene annunciata da questo nuovo studio, pubblicato sulla rivista «Annals of Internal Medicine», è che potrebbe essere possibile ridurre i costi e la quantità di test che si devono fare per confermare la diagnosi di diabete di tipo 2. Tutto è successo grazie a un gruppo di ricercatori, guidati dall'epidemiologa Elizabeth Selvin della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, che hanno esaminato i dati di oltre 13.000 persone coinvolte in uno studio sulla cardiopatia negli Stati Uniti – uno studio a lungo termine che era iniziato negli anni '80 e che, nel corso del tempo, aveva registrato dati preziosi riguardo ai partecipanti, inclusi i dati del test del diabete.

Il team di scienziati ha riferito che un risultato positivo per glucosio e HbA1c da un singolo campione di sangue può confermare il diabete di tipo 2 senza dover fare ulteriori test – le linee guida prevedono un secondo prelievo del sangue da fare in un momento diverso per diagnosticare la malattia.

Si tratta di una notizia molto importante visto che potrebbe semplificare la pratica clinica riguardante il diabete, rendendolo più facilmente individuabile. Inoltre, potrebbe anche diminuire i casi di errore, di non conoscenza della malattia (sono molte le persone che non sanno nemmeno di averlo) e quindi le conseguenze di una malattia non diagnosticata o diagnosticata tardivamente – educando il paziente in anticipo e potendo iniziare il trattamento prima, si eviterebbero le complicazioni di questa malattia, come infarto, dialisi o amputazioni varie.