«Ascoltare» il ghiaccio della luna di Giove per scoprire cosa c'è sotto

La Nasa prevede di scoprire i segreti di Europa, pianeta satellite di Giove, entro un decennio: intanto muove i suoi primi passi

WhatsApp Share

Fin da quando le sonde Voyager 1 e 2 hanno condotto i loro viaggi nel sistema di Giove e hanno fornito le prime immagini dell'oceano ghiacciato di Europa, sono iniziate le speculazioni degli scienziati circa la possibilità dell'esistenza di un oceano liquido sotto quella superficie ed è cresciuta la smania di scoprire la verità. 

La Nasa, a tal fine, ha deciso di sovvenzionare un team di ricercatori della Arizona State University per costruire e testare un sismometro appositamente progettato che il lander potrà usare per «ascoltare» l'interno di Europa.

Conosciuto come Seismometer for Exploring the Subsurface of Europa (SESE), questo dispositivo aiuterà gli scienziati a determinare se l'interno di Europa è favorevole alla vita: una volta raggiunta la superficie della luna, il sismografo raccoglierà informazioni sull'ambiente del sottosuolo di Europa – dati sulle sue maree naturali e sui movimenti all'interno del guscio per determinare lo spessore della superficie ghiacciata. Sarà anche da determinare se la superficie ha sacche di acqua – vale a dire laghi del sottosuolo – e vedere quanto spesso l'acqua sale in superficie.

Da qualche tempo, gli scienziati sospettano che il terreno «chaos» di Europa sarebbe il luogo ideale per cercare forme di vita, visto che queste fratture, che sono fondamentalmente un pasticcio confuso di creste, fenditure e piani, sono tratti in cui l'ipotetico mare del sottosuolo potrebbe interagire con la crosta ghiacciata. Qualsiasi prova di molecole organiche o organismi biologici sarebbe più facile da trovare lì.

Inoltre, gli astronomi hanno rilevato pennacchi di acqua provenienti dalla superficie di Europa e anche questi sono considerati come una delle migliori scommesse per cercare vita al suo interno. Ma prima che possano essere esplorati direttamente, determinare dove risiedono questi serbatoi di acqua sotto il ghiaccio e se sono collegati al mare interno è di fondamentale importanza.

«Ascoltare» il ghiaccio di Europa, quindi, è il primo passo per scoprire cosa abbia da dire questo pianeta.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy