Scoperto il gene dei capelli grigi

Ecco il responsabile dei capelli bianchi

WhatsApp Share

Sono il primo segno dell’età che avanza, il simbolo della giovinezza che se ne va. Quando compaiono è sempre un momento difficile… Parliamo dei famigerati capelli bianchi.

Ma non a tutti vengono allo stesso momento e non tutti vedono la chioma imbiancarsi con la stessa velocità e la stessa intensità.

Ora gli scienziati hanno dato un nome al gene ‘colpevole’ della chioma canuta: si chiama ‘lrf4’. Lo spiega la rivista Nature Communications parlando della ricerca dell’University College di Londra coordinata da Andres Ruiz-Linares.

Questa scoperta ci conferma che la causa del capello bianco non ambientale ma genetica. Per scoprirlo i ricercatori hanno analizzato il Dna di oltre 6000 latinoamericani con origini europee, africane e native americane. Così facendo hanno identificato il gene dei capelli grigi, insieme ad altri che regolano la forma e la densità dei capelli.

Come detto la ricerca ha analizzato una grande varietà di Dna e ha chiarito il ruolo del gene lrf4. Infatti era già noto il suo ruolo nella colorazione dei capelli, ma non si sapeva che fosse responsabile anche dell’imbiancamento.

Sono stati scoperti anche altri geni: quello dei capelli ricci (PRSS53), quello che regola lo spessore della barba e la forma dei capelli (EDAR), quello che indica lo spessore e la densità delle sopracciglia (FOXL2) e anche quello responsabile del 'monosopracciglio' (PAX3).

Un popolare programma TV americano propone un metodo a base di bucce di patate per combattere i capelli bianchi.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy