Viaggiare nello spazio, ma con motore green

Ecco Mira, il motore green che porterà la sostenibilità nello spazio

WhatsApp Share

 

Anche i viaggi nello spazio saranno più green. Si evolve il lanciatore europeo Vega: dopo il Vega C, il cui primo volo è previsto nel 2018, è previsto il Vega E, basato su un motore completamente innovativo, che non richiede propellenti pericolosi come l'ideazione e che funziona con ossigeno e metano. 'Il primo lancio potrebbe avvenire intorno al 2022', ha affermato Pier Giuliano Lasagni, presidente e amministratore delegato della Avio, l'azienda che costruisce Vega negli stabilimenti di Colleferro (Roma) e che quest'anno è presente nel salone aerospaziale di Le Bourget. 'In prospettiva - ha rilevato - i motori per i lanciatori sono destinati a diventare sempre meno costosi e più semplici da costruire'.

Il Vega E sostituisce lo stadio a propellente solido e quello a propellente liquido con un unico stadio con propellente a ossigeno liquido e gas naturale che permette di raggiungere una spinta di circa 10 tonnellate.

 

Sviluppato nell'ambito del programma Lyra, finanziato dall'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), il motore si chiama Mira e 'promette di essere un cavallo di battaglia per portare in orbita carichi medi', ha commentato Lasagni. 'Anche l'ogiva del lanciatore sarà più larga, in modo da accogliere satelliti più ingombranti'. 

gc