Firenze, tassa di soggiorno per i turisti, albergatori ricorrono al Tar

Un euro a 'stella' per notte, è l'idea del Consiglio regionale per rinpinguare le casse. 10 milioni di entrate previste per tutta la seconda metà del 2011 e 20 milioni per l'anno prossimo. Gli albergatori promettono battaglia nei confronti della nuova norma più restrittiva che a Roma e Venezia

WhatsApp Share

Gli albergatori di Firenze hanno fatto ricorso al Tar della Toscana contro l’introduzione dell’imposta di soggiorno, che sara’ operativa dal primo luglio: il ricorso e’ stato depositato da Aia Federalberghi, Assohotel Confesercenti, Cna Turismo e Confindustria Alberghi del capoluogo toscano. Il consiglio comunale la scorsa settimana aveva approvato la delibera che ha dato il via libera all’imposta.

Palazzo Vecchio prevede 10 milioni di entrate per il secondo semestre del 2011 e circa 20 per il 2012. L’imposta consistera’ in un contributo da 1 a 5 euro per notte, in base alle caratteristiche delle strutture ricettive: per gli alberghi la tassa sara’ di un euro a stella per notte. ’Il criterio della proporzionalita’ sul prezzo non e’ pertinente - spiega Francesco Bechi, Presidente Aia Federalberghi Firenze -. Poi c’e’ il problema del sostituto d’imposta, la destinazione dei fondi, su cui vorremmo avere certezze, e la questione della data d’inizio. Tutti aspetti su cui la delibera, a nostro giudizio, assume provvedimenti non conformi’. ’Non c’e’ stato un confronto reale con le categorie economiche - ha aggiunto -: ci hanno incontrato, ma avevano gia’ preso le loro decisioni’.

Per Bechi inoltre ’in un momento cosi’ delicato della fase di ripresa, dopo tre anni drammatici, questa tassa non aiuta l’aumento dei flussi. E Firenze sta applicando il modello piu’ pesante, con esenzioni molto contenute, rispetto a Venezia e Roma’. (fonte: Ansa)

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy