La torre che ci fa ascoltare il vento

Una torre del vento costruita sulla costa orientale inglese per amplificare le urla e i fischi della brezza marina

WhatsApp Share

Un'architettura che si appoggia alla natura creando con quest'ultima un rapporto di mutuo accrescimento: è su questa idea che si basa la costruzione di una torre del vento su una spiaggia dell'Inghilterra orientale che mira ad amplificare i rumori della corrente.

Il progetto, ideato dallo studio londinese MSA-Gruff, abbraccia l'estrema esposizione della costa del Lincolnshire e i suoi mutevoli paesaggi – nello spazio tra Chapel Six Marshes e Mablethorpe – al fine di proporre una nuova attrazione turistica. La torre del vento è stata proposta e sviluppata nel corso di «Structures on the Edge», un progetto organizzato da Arts NK e Lincolnshire County Council, iniziato nel 2011 e completato nel corso della primavera del 2014.

La torre si ispira a quei momenti di ascolto poetico, in cui ci si abbandona al vento sulla spiaggia. All'interno, i visitatori possono godere di un affaccio che è accompagnato dal risuonare del rumore del vento che, convogliato nella camera di abbassamento, utilizza l'intera torre come un imbuto e amplifica le condizioni naturali del sito, permettendo alle persone di ascoltare il vento nei minimi dettagli delle sue urla e dei suoi fischi.

Visto che il sito è soggetto a diversi smottamenti, a causa del costante movimento delle dune di sabbia e del continuo pericolo di inondazioni, gli architetti hanno deciso di utilizzare materiali durevoli: la struttura interna è in acciaio, con un rivestimento in lamiera che soddisfa i requisiti prestazionali del progetto e consente una vasta rifabbricazione fuori dal sito (tutto questo ha permesso di costruire la torre in un solo giorno). Il metallo, inoltre, è stato galvanizzato in tutto l'edificio e una finitura di vernice marittima molto resistente è stata applicata sia alla copertura esterna, sia ai componenti interni, rafforzando ulteriormente la resistenza dell'edificio.

Non resta che andare a visitarla.