Arriva la cicogna, in tutti i sensi, nell'Oasi del WWF

Nell'Oasi Padule di Bolgheri si festeggia per l'ottava volta la nascita di nuovi piccoli cicognotti

WhatsApp Share

Una buona notizia: celebriamo quello che per queste cicogne potrebbe ormai essere un anniversario. È l'ottavo anno che una storica coppia di cicogna bianca dell'Oasi affiliata WWF Padule di Bolgheri ha portato alla schiusa le uova deposte nel mese di aprile.

Nell'oasi, situata nell'area costiera toscana con prati umidi, bosco allagato a frassino ossifillo, stagni per circa 150 ettari, tombolo costiero e arenile, si celebra quindi l'arrivo di tre cicognotti. Quest'oasi è la prima area privata protetta realizzata nel nostro paese, la sua istituzione risale ai primi anni '60 e oggi è ancora gestita con criteri naturalistici dalla Tenuta San Guido.

Per chi volesse vedere da vicino questo spettacolo che ci regala madre natura (senza dare disturbo alle cicogne) il parco organizza un corso di trekking in notturna nei sabati di giugno e luglio. Per informazioni è possibile chiamare lo 338-4141698 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Curiosità: sapete perché si dice che la cicogna porta i bambini? La risposta risale ad una leggenda nata nei Paesi del Centro-nord Europa.

a.po