In vacanza nei parchi: un progetto per promuovere la natura

E’ stato realizzato un portale che consente di organizzare la propria vacanza nel Parco Nazionale dell’Appenino Lucano e nel Parco Nazionale della Sila

WhatsApp Share

 

Al via il progetto di promozione turistica ‘In Vacanza nei Parchi’, finanziato da Fondazione Telecom Italia, nell’ambito del proprio bando del 2011 ‘I parchi e le aree marine protette un patrimonio unico dell’Italia’, e promosso dalla partnership costituita da Parco Nazionale dell'Appennino Lucano Val d'Agri-Lagonegrese (Basilicata), Parco Nazionale della Sila (Calabria) e Legambiente Basilicata Onlus. Entrambi i Parchi costituiscono importanti cerniere per la tutela della biodiversità presente nelle aree protette dell'Appennino meridionale e svolgono un ruolo strategico nell'ottica del progetto Ape - Appennino Parco d'Europa - che prefigura l'Appennino come un unico sistema dal punto di vista ambientale, economico e sociale. 

Per promuovere turisticamente i due parchi, è nato il portale www.invacanzaneiparchi.it che consente ai visitatori, anche attraverso strumenti informatici, di "auto-costruirsi" la propria vacanza nei Parchi attraverso pochi click e un unico pagamento, grazie anche a pacchetti offerte. La qualità dell'offerta e dei servizi proposti è verificata e certificata attraverso protocolli operativi condivisi e osservati dagli operatori che aderiscono al Network, nello specifico, sottoscrivendo un Regolamento della Qualità Ambientale (RQA) al quale attenersi scrupolosamente. A Garanzia del rispetto del RQA, la qualità del servizio messo in campo è verificata periodicamente; inoltre l'appartenenza al NTL è avvalorata dall'esposizione del logo del progetto da parte degli operatori aderenti e riconosciuti dai Parchi.

 ‘L’idea di questo portale turistico è di per sé vincente – ha affermato il già Presidente del Parco Nazionale della Sila Sonia Ferrari – nella misura in cui non solo consente di rafforzare la rete fra gli operatori dei parchi coinvolti valorizzando e promuovendo conseguentemente con maggiore forza le risorse di queste aree protette, ma anche puntando alla soddisfazione del turista, a cui viene offerta l’opportunità di strutturare la propria vacanza a seconda dei propri tempi, gusti e possibilità, in generale delle proprie esigenze’.

 

 ‘La bellezza naturale e paesaggistica custodita nei Parchi italiani è senz’altro uno degli elementi caratteristici su cui il Paese deve puntare. Questo non solo per il valore in sé che la qualità dell’ambiente e del territorio rappresentano, ma anche perché parlare seriamente di economia turistica in Italia vuol dire investire e valorizzare proprio la qualità ambientale e le straordinarie caratteristiche territoriali. Ecco perché investire sui Parchi e sul modello di gestione territoriale che essi rappresentano dovrebbe essere una priorità per le politiche innovative e non di semplice conservazione’, ha detto Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy