La natura che emoziona, il Parco delle foreste Casentinesi

Fra Emilia Romagna e Toscana un luogo di eccezionale valore storico e naturalistico

WhatsApp Share

 

Lontano dalla città e dal rumore esiste un luogo incantato in Italia dove l’uomo non può che ricoprire il ruolo di visitatore e ospite, gradito ma non indispensabile all’equilibrio e alla bellezza dei luoghi.

Per ritrovare un contatto vero con la natura il consiglio è visitare per qualche giorno il Parco delle Foreste Casentinesi, una delle aree forestali più pregiate d’Europa, a cavallo fra Emilia Romagna e Toscana.  Sotto gli occhi vigili di un’aquila o quelli curiosi di una salamandra, scoprirete una foresta antichissima, capace di  comunicare un’emozione unica.

Il parco comprende luoghi eccezionali. Come la Foresta della Lama, cuore naturale del Parco nazionale, un pianoro circondato da montagne impervie. In questi luoghi trovarono rifugio i monaci Camaldolesi per i quali la cura del bosco era così importante da diventare parte della regola dell’ordine. Oggi  l’eremo di Camaldoli è un affascinante luogo di ritiro e meditazione circondato da antichi boschi di abeti bianchi. C’è poi l’eccezionale Riserva Naturale Integrale di Sasso Fratino un’area aspra e scoscesa, dove l’uomo per anni non è riuscito penetrare e rappresenta quello che c’è di più vicino all’ambiente di un'antica foresta primaria.

In tutto il parco la natura è padrona. La cascata dell’Acquacheta, descritta da Dante nel XVI canto dell’Inferno, si raggiunge solo attraverso una escursione di un paio d’ore, gli alberi sono monumenti. Come il possente Castagno Miraglia, vecchio di almeno 500 anni e completamente cavo all'interno, alto circa venti metri e con una circonferenza di nove. Il Parco si può visitare d’estate, in autunno, d’inverno. Ogni stagione offrirà i suoi doni di luci e colori e l’ente Parco organizza escursioni a piedi, in mountain bike, a cavallo o, in inverno, con sci e ciaspole mettendo a disposizione una rete di sentieri di oltre 600 chilometri. Ci sono percorsi per tutti, più o meno impegnativi, molti Centri visita, il Giardino Botanico di Valbonella e due Musei forestali.

 

www.parcoforestecasentinesi.it