Foresta Tasmania rimane patrimonio Unesco

Il Comitato dell'Unesco per il Patrimonio Mondiale ha respinto la richiesta del Governo Australiano di sottrarre dall'area protetta di foreste della Tasmania 74 mila ettari 

WhatsApp Share

 

La foresta della Tasmania resta patrimonio dell’Unesco: il comitato del Patrimonio Mondiale ha respinto la richiesta del Governo australiano di sottrarre dall'area protetta di foreste della Tasmania 74 mila ettari perché degradati e quindi adatti a essere disboscati per utilizzo commerciale.

 

Se la richiesta fosse stata accettata, sostiene il comitato, si sarebbe stabilito ‘un precedente inaccetabile’.  In questo, l'Australia sarebbe stata la prima nazione sviluppata al mondo e invertire lo status protetto di una foresta per motivi economici. Il primo ministro Tony Abbott, che si batte per la causa dell'industria del legno che impiega oltre 66 mila persone, si è detto rammaricato per la decisione.

gc 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy