Terme di Pamukkale, un capolavoro della natura

In Turchia, sorge un vero angolo di bellezza e benessere: sono le terme di Pamukkale

WhatsApp Share

 

Pamukkale, in Turchia, con le sue salutari acque termali e le vasche marmoree simili a campi di cotone cristallizzato è un autentico capolavoro della natura, dichiarato Patrimonio Culturale dell'Unesco.

Pamukkale, ‘castello di cotone’, è un sito naturale della Turchia sud-occidentale, nella provincia di Denizli. Le sue preziose terrazze lunghe circa 2.700 metri e alte fino a 160 sono visibili anche dalla parte opposta della vallata a circa 20km dalla città di Denizli. Il paesaggio delle scogliere marmoree è simile a nuvole che stanno a migliaia di metri di altezza oppure a scintillanti campi stratificati ricoperti da cristalli di candida neve. Il vero signore dell’incanto è il bianco calcare, simile a marmo, accompagnato dalle acque termali, su cui si cammina a piedi nudi. In questa regione vi sono 17 fonti di acqua calda la cui temperatura varia tra i 35 e i 100°C. La sorgente termale è utilizzata sin dall’antichità, poichè le sue virtù terapeutiche da secoli donano sollievo all’umanità. 

 

Perché andare alle terme di Pamukkale? Per risolvere problemi di circolazione, pressione, reumatismi, rachitismo, paresi, disturbi del sistema nervoso, visivo e dermatologico. Inoltre si consiglia di berla tiepida per gli spasmi allo stomaco, per le infezioni delle vie urinarie e per la cura dei reni e della renella.  

gc