2030: quanta energia fornirà l'eolico?

Un rebus non solo energetico, ma anche politico ed istituzionale: quanta energia fornirà l'eolico nel 2030?

WhatsApp Share

 

Entro il 2030, l'energia eolica potrebbe soddisfare il 25% del fabbisogno Europeo. Una percentuale non di poco conto, raggiungibile solo se i Paesi Ue manterranno le loro promesse su clima ed energia. A fare la previsione è l'organizzazione no profit European Wind Energy Association (Ewea), che rappresenta l'industria europea dell'eolico.

Le previsioni prevedono che, entro il 2030, la potenza degli impianti eolici aumenti dai 128,8 GW di oggi a 320 GW (254 GW arriveranno dagli impianti di terra, 66 GW da quelli off-shore), soddisfacendo così il 24,4% della domanda elettrica Ue.

 

Lo scenario ottimistico, come già accennato, si avvererà solo se i Governi manteranno le promesse e se si verificheranno una serie di fattori sul fronte politico e normativo, che possano permettere il raggiungimento dell'obiettivo concordato dai 28 Paesi Ue lo scorso ottobre, in cui si prevede, tra l'altro, di aumentare la quota di energie rinnovabili al 27% entro il 2030. 'Il quadro normativo - ha detto Kristian Ruby, Chief Policy Officer di Ewea - è un fattore chiave per garantire la certezza degli investitori. Se i politici lo realizzeranno bene, il settore dell'eolico potrebbe crescere ancor di più. Se non lo faranno, andrà a scapito degli investimenti, dell'occupazione e del clima'.

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy